TECNOLOGIA DEL VAPORE

Il vapore saturo è un vapore che si trova in uno stato di equilibrio con la fase fase liquida , in cui il numero di particelle che dalla fase liquida passano alla fase gassosa è uguale al numero di quelle che si condensano nel liquido; contrapposto al vapore surriscaldato che, invece, è portato a temperature più elevate.

Il livello di acqua presente nel vapore si identifica con numeri tra 0 e 1 ed è detto titolo . A seconda del titolo, il vapore può essere distinto in:

  • vapore saturo secco: titolo uguale a 1 (indica la completa assenza di acqua);
  • vapore saturo umido: titolo minore di uno.

Il vapore secco permette la pulizia con il minore consumo di acqua, e di conseguenza la minor quantità di acqua reflua.

La temperatura del vapore in uscita delle caldaie dei generatori di vapore saturo REA STEAM CLEANING è di 188 ° (corrispondente ad una pressione di 12 bar), e non scende mai, in fase di contatto con il prodotto da pulire, sotto 150°.
Il titolo del vapore prodotto dai generatori di vapore saturo REA STEAM CLEANING è superiore a 0,9 con una percentuale di acqua inferiore a 6% (vapore saturo secco).

L'azione del vapore saturo applicata nel campo della pulizia, dello sgrassaggio, della disinfezione, è il risultato di 4 fattori:

  • apporto di calorie sullo sporco e sulla superficie
  • apporto di solvente : acqua libera + condensa
  • apporto d'energia meccanica : tramite micro-cavitazione
  • apporto d'energia meccanica del getto di vapore (portata x pressione).

COMPARAZIONE TRA IL METODO CLASSICO (ACQUA AD ALTA PRESSIONE) E IL METODO VAPORE

\ Metodo tradizionale: 6 tappe   Metodo vapore: 3 tappe
1 rimozione fisica dei detriti più grossi, a volte seguita 1 rimozione fisica dei detriti più grossi
  da un prelavaggio per facilitare lo stacco della sporcizia    
2 pulizia, spesso con agenti chimici 2 pulizia e disinfezione in una sola operazione,
      spesso senza agenti chimici
3 risciacquo 3 asciugatura se necessaria
      (il vapore caldo favorisce l'evaporazione dell'acqua)
4 disinfezione   /
4 risciacquo finale ed asciugatura   /
6 /   /

I VANTAGGI DEL VAPORE SATURO

1. CONSUMI ELETTRICI E IDRICI:

uno dei timori più diffusi è legato ai consumi di elettricità di un generatore di vapore.
Come prima cosa occorre puntualizzare che un generatore REA (grazie al tipo di caldaia brevettato), garantisce una elevata resa ( 15 Kg ora di vapore alla pressione di 12 bar con resistenze da 9 kW ).
In normali condizioni di lavoro le resistenze rimangono inserite per circa il 70-80% del tempo di erogazione del vapore, ma bisogna considerare che un operatore che opera in continuo eroga vapore per il 50-60% del periodo di lavoro. Ne deriva il seguente calcolo (prendiamo in riferimento la macchina base da 9 Kw) 9 Kw x 80% inserimento resistenze x 60% periodo massimo di erogazione = 4.32 Kw di consumo reale.
Stesso principio di calcolo si applica anche per quanto riguarda il consumo di acqua e la produzione conseguente di refluo.
Anche qua considerando l’uso di un generatore da 9 Kw possiamo affermare che il consumo di acqua legato alla produzione di vapore deriva dal seguente calcolo: 15 Lt/h x 60% periodo massimo di erogazione = 9 Lt/h di consumo reale, mentre per quanto riguarda i reflui da smaltire (sempre legati al vapore , occorre considerare anche la parte di detergente nella ragione di 2-4 lt/h in base all’ utilizzo), il risultato deve tenere conto dell’evaporazione e quindi riduce ancora del 50 % ( a temperatura di almeno 20 °C), quindi consideriamo circa 5 lt/h di refluo da imputarsi al vapore.


2. RAPIDITÀ DI INTERVENTO:

il lavaggio con vapore saturo permette un forte risparmio sui tempi di pulizia rispetto ai sistemi tradizionali, sempre garantendo la funzionalità degli impianti.
I sistemi tradizionali tipo straccio e detergente o generatori di vapore a basse prestazioni richiedono dei tempi molto lunghi e non permettono di raggiungere molte parti della macchina in condizioni di sicurezza per l' operatore, mentre l' idropulitrice consente un lavaggio rapido se anche non accurato come con i generatori di vapore saturo, ma con molte controindicazioni e rischi (molta acqua libera, forti pressioni su parti delicate, impossibilità di usare acqua calda senza avere un camino di scarico, affaticamento dell’ operatore e necessità di abbigliamento di protezione, ecc.).
Occorre sempre considerare che tutte le macchine utensili non vengono mai progettate pensando ad un lavaggio con acqua e tanto meno in pressione.


3. REFLUI PRODOTTI:

se prendiamo in considerazione un generatore medio, il quale ha una potenza da 18 Kwh 30 Kg di vapore prodotto a 12 Bar, come risultato abbiamo rapidità di intervento e bassissima produzione di reflui.
Possiamo stimare una produzione media di 10/15 lt/h di reflui, considerando che un operatore in lavoro continuo eroga vapore per circa il 50/60 % del tempo, che una buona parte del vapore non condensi e che per la pulizia di presse o di altre macchine utensili venga usato, quando possibile la miscela di acqua e detergente sempre abbinata al vapore, per accelerare il processo di lavaggio.
Questi dati sono molto diversi dai valori tipici di una idro pulitrice di dimensioni medie, sono normali in questo caso reflui nel' ordine dei 400/600lt/h (a volte anche di più), da smaltire con costi di acqua, smaltimento reflui e rischi di danneggiare gli impianti.


4. ECOLOGICO:

nella maggior parti dei casi, il risultato, che sia sgrassaggio, sanificazione, igienizazzione, viene garantito senza l'utilizzo di detergenti chimici . Nel caso fossero necessari, le nostre macchine permettono una regolazione precisa del detergente in modo tale di utilizzarne il minimo necessario . Questa caratteristica rende il vapore saturo ideale nel campo agro alimentare, le cui normative sono molto limitative per quanto riguarda l'utilizzo di agenti chimici.


5 . RISCHI INFORTUNIO:

i generatori di vapore saturo REA, sono realizzati secondo le più severe norme di sicurezza, in modo da garantire al personale operante rischi molto contenuti ed alle aziende elevati standard di sicurezza.
I rischi di ustione da vapore sono limitati alle sole parti calde (ridotte al minimo e facilmente identificabili), il vapore ad una distanza di 15/20 cm non è più fonte di pericolo e utilizzando una pressione contenuta non ci sono rischi di proiettare detriti contro colleghi o altri macchinari.
Come per l' utilizzo di ogni macchinario occorre attenersi alle norme di sicurezza e avvalersi di tutti i mezzi di protezione individuali prescritti (guanti, occhiali protettivi, abiti protettivi e tappi per le orecchie).

Pulizia
a vapore

Sgrassaggio a vapore
per l'industria

Sanitizzazione a
vapore per l'industria

Fosfatazione
a vapore

Passivazione
a vapore

I vantaggi
del vapore

Vapore
secco

REA STEAM CLEANING srl | 6, Via Lombardi - 10028 Trofarello (TO) - Italia | P.I. 10760800010 | Tel. +39 011 0741106 | info@reasrl.eu | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite